Criptovalute

La Blockchain

Chi ha inventato la Blockchain? Una persona o un gruppo di persone identificatesi con il nome Nakamoto ideò due elementi tra loro collegati: la chiave di sicurezza privata Bitcoin e il registro distribuito chiamato Blockchain. Quando acquisti fondi in Bitcoin ne assumi il controllo tramite una chiave di sicurezza privata, cioè una sequenza casuale di numeri e lettere che sblocca una cassaforte virtuale.

La Blockchain è una tecnologia che consente la realizzazione di un elenco di transazioni visualizzabili e verificabili in ogni momento, in ogni luogo da chiunque e che rende possibile il trasferimento di valore online, senza ricorrere ad intermediari come società di carte di credito e banche. Si eseguono pagamenti sicuri, senza necessità di “conoscersi” senza interventi esterni, senza incorrere nel rischio di compromissioni nelle informazioni finanziari o di furto di identità.

Quasi tutte le criptovalute, come ad esempio Bitcoin ed Etherum sono rese sicure usando reti Blockchain, sia perché esercitano un controllo accurato e costante mediante una potenza computazionale molto elevata, sia per la loro natura criptografica.

La Blockchain è un elenco di transazioni che chiunque può visualizzare e verificare. La Blockchain Bitcoin, ad esempio, è l’elenco di tutte le registrazioni effettuate ogni volta che qualcuno invia o riceve Bitcoin. Immagina un’alternativa globale e aperta per ogni servizio finanziario che usi oggi, accessibile tramite poco più di uno smartphone e un collegamento Internet.

L’elenco delle transazioni contenute nella Blockchain è fondamentale per la maggior parte delle criptovalute, poiché consente l’esecuzione di pagamenti sicuri tra persone che non si conoscono senza la necessità di coinvolgere una terza parte che effettua verifiche, quale una banca.

Per la natura crittografata di queste reti, i pagamenti tramite Blockchain possono essere più sicuri delle transazioni standard effettuate tramite carte di debito/credito. Quando si effettua un pagamento in Bitcoin, ad esempio, non è necessario fornire informazioni sensibili. Ciò significa che il rischio che le proprie informazioni finanziarie vengano compromesse e il rischio di furto di identità è praticamente pari a zero. La tecnologia della Blockchain è estremamente interessante anche perché ha molteplici usi al di fuori del campo della criptovaluta. Le Blockchain vengono utilizzate in settori della ricerca medica, per migliorare l’accuratezza di dati clinici, per snellire le catene di fornitura e per molti altri contesti.

I fondamentali vantaggi delle Blockchain

Esse consentono:

  • Applicazione globale: è possibile inviare criptovalute ovunque con grande facilità e a basso costo.
  • Protezione e tutela dei dati personali: i pagamenti in criptovaluta non necessitano di informazioni personali bloccando così accessi non autorizzati al tuo conto e impedendo furti d’identità.
  • Accessibilità: poiché ogni singola transazione in criptovaluta è resa nota pubblicamente sulle reti Blockchain e quindi chiunque può esaminarla. Non si incorre in possibilità di manipolazione delle transazioni, di modifica dell’origine dei fondi e di effettuare cambiamenti nel corso dell’operazione. Il software della tecnologia di queste valute è gratuito e open source, elemento questo che consente a chiunque di esaminarne il codice.
  • Possibilità di effettuare le stesse transazioni che nel sistema finanziario tradizionale venivano realizzate con intermediari, con costi a volte elevati e varie complessità operative

Il funzionamento della Blockchain

Blockchain significa “catena di blocchi” che è la struttura della Blockchain stessa. I blocchi sono disposti in sequenza e possono costituire un casellario digitale in cui vengono registrati gli elementi della transazione: autore dello scambio, importo, data, ora. I blocchi formano una catena e quando termina lo spazio al suo interno se ne forma un altro, legato al precedente. Si inizia con un blocco di genesi a cui ne susseguono altri sempre concatenati. Si desume che grandi sono i vantaggi della Blockchain riguardo alla sicurezza, grazie ad una registrazione trasparente, aperta ed in forma cronologica di ogni criptovaluta. La manipolazione di una sola transazione causerebbe una evidenza negativa, visibile all’intera rete.

La Blockchain è spesso descritta anche come un registro, è simile a quello usato dalle banche. Analogamente a quanto accade per il libro mastro di una banca, la Blockchain tiene traccia di tutto il denaro che entra ed esce dalla rete e che l’attraversa.
Esiste però una sostanziale differenza tra quanto accade per i libri contabili di una banca. La Blockchain di una criptovaluta la quale non viene gestita da un individuo o da un’organizzazione e nemmeno da banche o governi. Infatti, non è centralizzata. È invece resa sicura da una grandissima rete peer-to-peer di computer che eseguono un software open source. La rete effettua una costante verifica e messa in sicurezza dell’accuratezza della Blockchain.

Da dove viene la criptovaluta? A cadenza regolare, nel caso di Bitcoin ogni circa dieci minuti, viene aggiunto un nuovo pacchetto di informazioni sulle transazioni (o un nuovo blocco) alla catena di informazioni esistenti. Quale ricompensa per aver contribuito al mantenimento della Blockchain con la loro potenza computazionale, la rete remunera i partecipanti con una piccola quantità di valuta digitale.
Il movimento di denaro avviene tramite un “indirizzo” assegnato a ciascuno utente, costituito da una chiave privata ed una pubblica. Chi ti invia denaro usa la tua chiave pubblica che è simile al tuo indirizzo email.

Quando invece vuoi usare il tuo denaro, usi la tua chiave privata, come se fosse la tua password con cui firmi elettronicamente le transazioni.
La gestione della tua criptovaluta avviene attraverso il tuo portafoglio digitale personale (wallet) o il tuo account presso Criptosmart dove avrai altri indirizzi legati alla blockchain.

Le prospettive future della Blockchain

La Blockchain si è evoluta costituendo una piattaforma su cui è possibile implementare una vasta varietà di applicazioni. Molti esperti asseriscono che questa tecnologia ha le prerogative per affermare cambiamenti radicali nel nostro modo di vivere e lavorare.
Ad esempio la Blockchain Ethereum è un’ulteriore evoluzione dell’idea del registro distribuito, poiché a differenza di quanto accade per la Blockchain Bitcoin, non è stata creata solo per la gestione di denaro digitale (resta il fatto che Ethereum è una criptovaluta che può senz’altro essere usata per inviare valore a un’altra persona).
La Blockchain Ethereum è piuttosto una piattaforma computazionale potente e altamente flessibile che consente agli sviluppatori di creare facilmente una grande varietà di applicazioni utilizzando la Blockchain.

Le transazioni valutarie basate sulle Blockchain, poiché creano registri pubblici rapidi, economici e sicuri, possono essere utilizzate anche per molte attività non finanziarie, ad esempio per esprimere preferenze elettorali o provare l’esistenza di un documento in un dato contesto. Le blockchain sono particolarmente indicate nelle situazioni in cui è necessario conoscere la cronologia della proprietà. Possono ad esempio aiutare a gestire meglio le catene di approvvigionamento per offrire la certezza della origine e provenienza di un prodotto.
Le blockchain potrebbero aiutare a risolvere finalmente il problema della pirateria audiovisiva, consentendo al tempo stesso di acquistare, vendere ed ereditare a titolo legittimo i contenuti digitali e di cederli come accade per i libri.

Offrono inoltre opportunità in tutti i tipi di servizi pubblici, quali i pagamenti in ambito sanitario e assistenziale, mentre non è da escludere che lo sviluppo della Blockchain condurrà all’esecuzione automatica dei contratti, facilitando le aziende nella gestione operativa.

Definizione e caratteristiche della criptovaluta

La criptovaluta è denaro digitale decentralizzato, il suo utilizzo avviene attraverso Internet.
In seguito il Bitcoin che è stata la prima criptovaluta ed ancora oggi è la più popolare, ed altre come Ethereum sono andate affermandosi sempre più come alternative digitali al denaro emesso dagli Stati.

Le criptovalute consentono di trasferire valore online senza la necessità di un intermediario come una banca o un processore di pagamento, consentendo il trasferimento del valore in qualunque parte del mondo in maniera quasi istantanea, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e sempre a costi molto bassi. Le criptovalute sono gestite da reti peer-to-peer di computer che eseguono software open source gratuito, con un’accessibilità aperta a tutti. Le criptovalute, pur mancando il coinvolgimento di banche o governi, hanno una sicurezza massima in quanto ogni transazione è controllata da una tecnologia chiamata Blockchain, con cui si esercita una verifica continua e costante sulla criptovaluta stessa da tutti i nodi componenti la rete. Le criptovalute consentono così ad ogni individuo di assumere il controllo completo delle proprie risorse, in ogni tempo e in ogni luogo.

In sintesi la criptovaluta presenta le seguenti caratteristiche:

  • Facilita le transazioni ovunque nel pianeta e quindi per la sua trasferibilità è come pagare in contanti anche negli esercizi commerciali locali;
  • Pagando con criptovaluta non sono richieste informazioni personali come può avvenire con banche.

La protezione della privacy annulla il rischio di compromissione delle tue informazioni finanziarie o di alterazione della tua identità;

  • Protetta con la tecnologia Blockchain, sono costantemente controllate e verificate da un’enorme quantità di potenza di calcolo, assicurando una sicurezza massima. La rete che alimenta Bitcoin non è mai stata violata.
  • Poiché non ci sono collegamenti con istituti finanziari di nessun tipo puoi disporre della criptovaluta ovunque ed in qualsiasi contesto. Ciò evidenzia la massima portabilità;
  • La pubblicità della transazione impedisce la sua manipolazione, la modifica dell’offerta o il cambiamento delle regole, una volta iniziata. Si ottiene una trasparenza che è garanzia di sicurezza;
  • Con la criptovaluta, a differenza di quanto avviene con la carta di credito, i pagamenti non possono essere annullati. Irreversibilità evita eventuali frodi e aumenti di commissioni richieste dalle società di carte di credito.

Per il futuro la finanza si affida alla criptovaluta

La criptovaluta è la prima alternativa al sistema bancario tradizionale poiché offre vantaggi rispetto ai metodi di pagamento tradizionali: è un nuovo tipo di denaro gestito attraverso Internet; si caratterizza per la velocità, la semplicità, l’economicità, la sicurezza e l’universalità negli scambi di valore. L’assenza di barriere fisiche delle valute digitali, cioè la loro illimitata libertà di circolazione, favorisce ed agevola il libero scambio, anche negli Stati in cui il governo esercita controlli sulle finanze dei cittadini. La criptovaluta fornisce un’alternativa anche là dove e quando l’inflazione si impone. Indipendentemente dal luogo da dove operi con qualsiasi smartphone o altro dispositivo connesso a Internet, hai come tutti accesso criptografico.

Le criptovalute utilizzano una tecnologia chiamata Blockchain a chiave pubblica-privata per trasferire la proprietà delle monete su un registro sicuro e distribuito (aperto a tutti). Una chiave privata è una password ultra sicura che non deve mai essere condivisa con nessuno, con la quale puoi inviare valore sulla rete. Una chiave pubblica associata può essere condivisa liberamente in sicurezza con altri per ricevere valore sulla rete. Con la chiave pubblica è impossibile a chiunque impadronirsi della tua chiave privata. Le criptovalute vengono utilizzate per l’acquisto di beni o servizi o possono essere detenute come parte di una strategia di investimento (quello di acquistare e detenere Bitcoin, che è passato da valore pressochè nullo nel 2008 a decine di migliaia di dollari a moneta oggi), poiché non essendoci un’autorità centrale che può manipolarle, in qualunque contesto politico, sociale ed economico, le tue criptovalute sono al sicuro.

Inoltre in un’ampia strategia attiva d’investimento un’opzione per gli investitori di ridurre al minimo il rischio di volatilità delle criptovalute è insita nella possibilità di acquistare una stablecoin come ad esempio USDC che è ancorato 1: 1 al valore del dollaro USA. USDC che gira su Blockchain Etherum è la seconda al mondo per capitalizzazione di mercato, preceduta soltanto da USDT, ed è una delle tre con volumi di scambio giornalieri superiori al miliardo di dollari, insieme anche a BUSD. Di particolare importanza è l’annuncio ad aprile 2021 di Visa della possibilità di fare transazioni regolate con carta di credito in USDC, il primo asset digitale offerto ai propri clienti come alternativa alle transazioni regolate con carta di credito in valute fiat (dollaro, euro). Tale annuncio assume rilievo in quanto evidenzia come l’ecosistema dei pagamenti tradizionale esistente sarà integrato da una la rete di pagamento digitale più innovativa, affidabile e sicura che gira sulla tecnologia Blockchain.

Funzione del mining di criptovaluta

La maggior parte delle criptovalute viene “estratta” tramite una rete di computer decentralizzata (nota anche come peer-to-peer). Ma il mining non genera solo più Bitcoin o Ethereum, è anche il meccanismo che aggiorna e protegge la rete verificando costantemente il registro pubblico della Blockchain e aggiungendo nuovi blocchi contenenti le transazioni.

Chiunque abbia un computer e una connessione Internet può diventare un “minatore”. Va però evidenziato che il mining non è sempre redditizio. A seconda della criptovaluta che si sta estraendo, della velocità del computer e del costo dell’elettricità nella tua zona operativa, si potrebbe incorrere in spese per il mining superiore al guadagno in criptovaluta.

Di conseguenza, la maggior parte del mining di criptovalute attualmente viene effettuato da aziende specializzate o da grandi gruppi di individui che contribuiscono uniti ciascuno con la loro potenza di calcolo.

In che modo la rete incoraggia i minatori a partecipare al mantenimento della Blockchain? Come ad esempio Bitcoin, tenendo una gara in cui tutti i minatori di tutto il mondo partecipano per diventare i primi a risolvere un problema complesso, che verifica e aggiorna anche la Blockchain con nuove transazioni. Ogni vincitore riceve dei Bitcoin.

Entra nel mondo cripto in modo facile

Scegli la prima piattaforma italiana di asset digitali

Ti potrebbe interessare anche:

Lightning Network

by | Set 5, 2022 | Academy | 0 Comments

Lightning Network: cos'è e come funziona il layer 2 Lightning Network è un ottimo layer 2 che risolve i problemi di lentezza e dispendiosità della blockchain Bitcoin,...

NFT

by | Lug 4, 2022 | Academy | 0 Comments

Immagina di acquistare un'opera d'arte digitale su Internet a un prezzo ragionevole e di ottenere un token digitale unico che dimostri la tua autorità sull'opera d'arte...

Metaverso

by | Giu 16, 2022 | Academy,Grafico | 0 Comments

Metaverso è un termine  esoterico usato per la prima volta nel 1992 nel romanzo Snow Crash di Neal Stephenson, descritto dall’autore come una sorta di realtà virtuale...

Ethereum

by | Giu 16, 2022 | Academy,Grafico,Homepage | 0 Comments

E' il principale concorrente di Bitcoin. Ethereum consente agli sviluppatori di creare applicazioni decentralizzate (dapps) che, a differenza delle app tradizionali, queste non hanno bisogno di alcun intermediario per funzionare. Poiché sono un concetto ancora relativamente nuovo, è difficile definirle con precisione. Sono tuttavia applicazioni che al posto di appoggiarsi su server centralizzati sfruttano le piattaforme blockchain e il loro network distribuito